Il serpente e l’arcobaleno

Magia nera

image

Non il classico zombie-movie. Un’analisi lucida, profondamente contestualizzata nel mondo reale, quasi didattica. Polveri venefiche e allucinazioni, morti non morti, e tutta la cupa, affascinante, inquietante magia del vodoo e di Haiti raccontata a tinte forti, fortissime, con immagini di vita vera, vissuta. Il film ti prende e ti porta la’ , con loro, con i protagonisti e con gli haitiani. Bravo Wes Craven che costruisce un horror non horror, che striscia, suggestiona e appassiona. Qualche caduta di stile nel finale.

Hills have eyes II (1985)

facciamoci del male

hills_05

Continua la mia escursione nel deserto del New Mexico con il seguito dell’originale “Hills have eyes” di Wes craven. A differenza del primo “Hills have eyes” e del superbo remake “Le colline hanno gli occhi” di Alexandre Aja (recensione qui), questo che vado a commentare è il seguito, uscito nel 1985 del film di Craven del ’76, sempre da lui diretto. Per dirla con un altro titolo…”qualcosa è cambiato”. Il film fa schifo. E’ un accozzaglia di scene riciclate dal primo film, montate alla meno peggio, più tutta una serie di nonsense e cretinate varie. I personaggi sono ridicoli, e purtroppo si finisce col ridicolizzare anche la memoria del precedente capitolo. Le situazioni hanno del grottesco da quanto sono dementi. Arrivare alla fine della visione è un impresa. Un brutto capitolo di storia del cinema, un “omaggio” non meritato per tutti i fan dell’episodio precedente. Fortunatamente è uscito solo in direct-to-video. Fortunatamente se non l’avete visto potete evitarlo e conservare un buon ricordo del predecessore. Fortunatamente esiste un remake (di tutt’altro livello) che si intitola guarda caso “Le colline hanno gli occhi 2” e segue quanto di buono fatto nel primo remake di “Le colline hanno gli occhi”.

Le colline hanno gli occhi

bum bum bum

image

Remake del film di Wes Craven del 1975, diretto dal promettente Alexandre Aja, rivede e corregge storia e protagonisti dell’originale migliorandoli senza stravolgerli. E’ uno dei miei horror preferiti, audace, forte, arrabbiato fino alla fine. Si respira voglia di riscatto e la vendetta finale risulta appagante. Belle le ambientazioni con una ricostruzione efficacissima del deserto del New Mexico (in realtà il film è stato girato in Marocco), stupenda la colorimetria, credibili gli attori, tesa la storia. Dvd di buona qualita’ e artwork d’effetto. Un bel prodotto ben confezionato.