Specialone: Tre pellicole di fantascienza anni settanta da leccarsi i dischi volanti.

Modernariato

image

Che ci piace la fantascienza vintaggia l’abbiamo capito da un po. Quindi evitando di consigliare i soliti noti “ultimatum alla terra” o “invasione degli ultracorpi” che li abbiamo gia’ abbondamente apprezzati, volevo fare una piccola incursione su tre film molto meno conosciuti…che poi li guardi e ti chiedi perche’… Perche’ meritano tantissimo tutti e tre, a patto di scendere a patti con gli effetti speciali di 40 anni fa ed apprezzarli, che i mostri di gomma palesemente finti ci hanno sempre fatto impazzire.

Saturn 3

image

Datato 1980. C’ha Kirk Douglas, e ho gia detto tutto. No non Michael, proprio Kirk, il papa’, l’uomo con il fossettone sul mento. Epico. E poi c’ha la Farrah Fawcett…bellissima figliola, nonche’ angelo di Charlie originale, qui anche poco vestita se non nuda. Per tre secondi si’..ma meritano. E poi c’ha un robottone arrapato che va fuori controllo e si vuole accopiare con la Farrah suddetta. Bellissimo. Ci ricorda un po “Hardware“, e’ fatto da dio e intrattiene in maniera egregia.

Viaggio al settimo pianeta (Journey to the seventh planet)

image

Datato 1962. Lo sapevate che nel 2001 l’uomo arrivera su Urano? Con un razzo di plastica!?!? Con le tute spaziali di plexiglass? Lo sapevate che su Urano ci sono le fattorie con dentro le donnine? E un topo-mostro-ciclope di gomma che da solo vale il film? No?
Allora imparateVi quest’opera epica nella sua ingenuita’. Divertentissimo.

Occhi dalle stelle (Eyes behind the stars)

image

1978 e regia italiana (si perche’ Roy Garret e’ in realtà il nostro Mario Gariazzo) per uno dei primi film sull’abduction. Merita perche si affronta il problema UFO con rigore quasi scientifico. Merita perche spaccia per vere tutta una serie di illazioni sugli alieni, e sui governi che le insabbiano che…alla fine ci credi…o ci crepi. Che magari sono vere davvero… Veramente….
Piu’ “giallo” pieno di dialogo che “sci-fi” fine a se stessa….pero’ ci sono i marziani con la tuta di paillettes… Bastano loro.